Tag: risarcimento_del_danno

Danno da vacanza rovinata: il tour operator risponde dei danni causati da animali lasciati nel villaggio” (Giudice di Pace di Pisa – sentenza n. 38 anno 2022).

Lo Studio Legale Cavalletti assumeva la difesa di una sig.ra che si era recata, dopo un anno di lavoro, in un villaggio a Zanzibar. Non appena arrivata in loco la cliente – su richiesta dell’addetta – veniva invitata a vedere un lemore che la attaccava provocandole danni e la rovina della vacanza. L’avv. Carlo Cavalletti […]
Read More

Morte da esposizione ad amianto: la Suprema Corte conferma il risarcimento per i familiari del lavoratore. (Corte di Cassazione, Sezione Lavoro n. 15761 del 2019).

Un lavoratore decedeva a causa di un mesotelioma pleurico di cui si presumeva l’origine professionale stante la certificazione da parte dell’Inail. I familiari dell’ex dipendente agivano in giudizio al fine di ottenere il riconoscimento del danno non patrimoniale, da cui dedurre quanto già ottenuto dall’Inail, nonché dei danni subiti iure proprio per la perdita parentale. […]
Read More

Infortunio sul lavoro e rischio elettivo. (Corte di Cassazione, Sezione Lavoro n. 35364 del 18.11.2021).

Il caso, in materia di diritto del lavoro, riguardava un dipendente il quale a seguito di un infortunio agiva, nei confronti della parte datoriale, al fine di ottenere il risarcimento dei danni subiti. Sia in primo grado che in sede di appello la domanda del lavoratore non trovava accoglimento. Il lavoratore, in particolare, chiedeva l’accertamento […]
Read More

Lo svolgimento di mansioni inferiori non equivale ad acquiescenza da parte del lavoratore (Corte di Cassazione, Sezione lavoro n. 16594 del 3 agosto 2020).

Una lavoratrice agiva in giudizio al fine di ottenere il risarcimento del danno da dequalificazione professionale subita. La ricorrente rilevava che, nel periodo oggetto di contestazione, la stessa, pur essendo inquadrata nel ccnl di riferimento, era stata adibita a mere mansioni materiali di riordino e sistemazione. La società, datrice di lavoro, contestava quanto sostenuto dalla […]
Read More

Il Comune che non rimuove le barriere architettoniche è tenuto a risarcire i danni al disabile. (Corte di Cassazione sez. Civile n. 3691 del 13.02.2020).

Il caso in esame riguardava una consigliera comunale disabile la quale, a causa delle barriere architettoniche, non riusciva ad accedere alla sala consiliare. La donna riteneva responsabile il Comune per non aver messo in atto misure idonee a facilitare l’ingresso della stessa negli uffici in attesa dell’istallazione dell’ascensore. La consigliera proponeva appello avverso l’ordinanza del […]
Read More

Liquidazione del sinistro ed indennità di accompagnamento (Corte di Cassazione, Sezione Civile n. 526 del 15.01.2020).

Il caso in esame riguardava un soggetto il quale, a seguito di un sinistro, riportava gravissime macrolesioni. La compagnia assicurativa e la società, proprietaria del veicolo, venivano, condannate al risarcimento dei danni patrimoniali e non. La Corte di Appello competente, rivalutando la vicenda, ordinava la restituzione di parte delle somme in quanto erogate in eccesso. […]
Read More

Condanna per l’automobilista che investe il pedone fuori dalle strisce (Corte di Cassazione, Sezione Penale n. 51147 del 19.12.2019).

Il caso riguardava un’automobilista condannata, in sede penale, alla pena sospesa di due anni di reclusione e al risarcimento dei danni alla parte civile da liquidarsi in separata sede per aver investito un pedone. L’imputata veniva condannata per il reato di cui all’art. 589 comma 2 c.p. per aver cagionato la morte di un uomo […]
Read More

Nuovo codice stradale, cosa cambierà nel 2020?

Nei mesi scorsi è stato approvato il nuovo testo contenente le modifiche al codice della strada, ora al vaglio della Camera dei Deputati. A nostro avviso, l’argomento merita continua attenzione al di là delle modifiche in corso, ciò al fine di garantire maggiore sicurezza agli utenti della strada, ai loro passeggeri e ai terzi soggetti […]
Read More

Infortunio sul lavoro: nessun concorso di colpa del lavoratore anche se imprudente (Corte di Cassazione, sezione lavoro n. 30679 del 25.11.2019).

La vicenda traeva origine dalla richiesta di risarcimento dei danni da parte di un lavoratore in seguito ad un infortunio. Nel caso di specie il lavoratore decideva di procedere ad un’operazione di smontaggio nonostante le indicazioni contrarie ricevute. Nel corso dell’operazione veniva investito dal crollo di una struttura riportando dei danni. Sia in primo grado […]
Read More

Se la prestazione medica viene rinviata di due giorni non si configura la responsabilità medica. (Corte di Cassazione, Sezione Civile n. 24514 del 01.10.2019).

Se la prestazione medica viene rinviata di due giorni non si configura la responsabilità medica. (Corte di Cassazione, Sezione Civile n. 24514 del 01.10.2019). La Corte di Cassazione si pronuncia sul diritto al risarcimento per il paziente che subisce un ritardo nell’erogazione della prestazione sanitaria. La vicenda sorgeva a seguito di un ricorso presentato da […]
Read More