Categoria: Diritto Civile

Gli albergatori sono responsabili del deterioramento, distruzione o sottrazione delle cose portate in albergo dal cliente, ai fini della responsabilità ex art. 1783 c.c. è considerata parte integrante dell’albergo anche il bar in esso integrato

“Ai fini della liquidazione del danno ex art. 1783 c.c. il ricorrente è tenuto a provare la responsabilità ex art. 1785-bis c.c., in assenza di tale prova il risarcimento del danno deve liquidarsi entro i limiti di cui all’ultimo comma dell’art. 1783 c.c. secondo il prudente apprezzamento del giudice.”   La vicenda che ci occupa […]
Read More

Il G.E. ha il dovere di verificare se il Giudice del monitorio abbia svolto il controllo d’ufficio sull’abusività delle clausole del contratto posto alla base del decreto ingiuntivo emesso, in caso di esito negativo concederà al debitore termini[]

Il G.E. ha il dovere di verificare se il Giudice del monitorio abbia svolto il controllo d’ufficio sull’abusività delle clausole del contratto posto alla base del decreto ingiuntivo emesso, in caso di esito negativo concederà al debitore termini per opposizione ex art. 650 c.p.c  (Corte di Cassazione Sez. Unite n. 9479 anno 2023)“.              Si aprono […]
Read More

“E’ nulla la notifica del verbale effettuata alla PEC aziendale quando il veicolo è usato per scopi privati” (sentenza Giudice di Pace di Pisa – rg. 2151 anno 2021).

La sentenza oggetto del commento è stata resa all’interno di una causa di opposizione a sanzione amministrativa in quanto notificata alla PEC professionale dell’opponente. MASSIMA: è nulla la notifica di una multa elevata ad una persona fisica alla guida di un mezzo a lei intestato se effettuata all’indirizzo PEC aziendale della stessa MASSIMA 2: è […]
Read More

Il criterio di imputazione della responsabilità per danni da cose in custodia di cui all’art.2051cc ha natura oggettiva posto che risulta sufficiente,ai fini della prova dell’attore,la sussitenza del nesso tra la res e il danno(Trib.Pisa 933/2022)

Con la sentenza in commento il Tribunale di Pisa si è pronunciato,   in una causa relativa ad una richiesta di risarcimento a seguito di una caduta avvenuta durante l’attraversamento sulle strisce stradali da parte di un pedone in forza della quale il Comune convenuto è stato condannato a rifondere i danni biologici subiti. Dopo aver […]
Read More

La disciplina ex art. 216 del D.L. 19 maggio 2020 n. 34 si applica ai contratti di locazione di palestre, piscine e impianti sportivi prevedendo inoltre la misura e la durata di detta riduzione (Tribunale di Pisa, sentenza n. 564 anno 2022).

Con la sentenza in commento il Tribunale di Pisa si è pronunciato  in una causa relativa ad una richiesta di riduzione di canone invocata da un centro estetico relativamente al periodo di chiusura durante il lockdown In particolare la controparte, a sostegno dell’opposizione, eccepiva il mancato esperimento della procedura di mediazione obbligatoria e nel merito […]
Read More

Danno da vacanza rovinata: il tour operator risponde dei danni causati da animali lasciati nel villaggio” (Giudice di Pace di Pisa – sentenza n. 38 anno 2022).

Lo Studio Legale Cavalletti assumeva la difesa di una sig.ra che si era recata, dopo un anno di lavoro, in un villaggio a Zanzibar. Non appena arrivata in loco la cliente – su richiesta dell’addetta – veniva invitata a vedere un lemore che la attaccava provocandole danni e la rovina della vacanza. L’avv. Carlo Cavalletti […]
Read More

La competenza territoriale si può radicare presso il foro del domicilio del creditore, ai sensi del combinato disposto degli artt. 1182, terzo comma c.c. e 20 c.p.c.,

La competenza territoriale si può radicare presso il foro del domicilio del creditore, ai sensi del combinato disposto degli artt. 1182, terzo comma c.c. e 20 c.p.c., allorquando il creditore agisca in giudizio per ottenere il pagamento di una somma di denaro il cui esatto ammontare risulti dal titolo invocato o sia attraverso esso determinabile […]
Read More

E’ provato il nesso causale tra evento e danno ai sensi dell’art. 2051 c.c. mentre compete a chi invoca il caso fortuito darne prova (Giudice di Pace di Lucca numero 891 del 17.12.2021).

Il caso in esame tratta della responsabilità per cose in custodia ex art. 2051 c.c. data la prova del nesso causale evento-danno. La vicenda traeva origine dall’urto avvenuto su un tratto autostradale tra una vettura e un copertone di un mezzo pesante su una carreggiata di sorpasso senza che lo stesso fosse segnalato. Il conducente […]
Read More

Rapporto di lavoro subordinato e diritto alle differenze retributive anche in caso di parentela tra le parti. (Corte di Cassazione, Sezione Civile n. 34036 del 12.11.2021).

La vicenda riguardava una lavoratrice, legata da un rapporto di parentela con la parte datoriale, la quale agiva in giudizio rivendicando, oltre al riconoscimento della natura subordinata del rapporto di lavoro, il diritto al pagamento delle differenze retributive maturate. La domanda trovava accoglimento sia in primo grado che in sede di appello. Il datore di […]
Read More

Compravendita nulla in caso difformità del titolo edilizio. (Corte di Cassazione, Sezione Civile n. 26847 del 04.10.2021).

Il caso originava da un contratto di compravendita avente ad oggetto due sottotetti. Il venditore agiva in giudizio deducendo di aver concluso il contratto di vendita al prezzo di € 217.500,00, importo da corrispondere in rate. Parte acquirente aveva corrisposto solo un importo parziale della cifra pattuita. La convenuta, parte acquirente, si costituiva in giudizio […]
Read More