In caso di necessità i nonni sono obbligati a versare il mantenimento ai nipoti (Corte di Cassazione, Sezione Civile n. 14951 del 14 luglio 2020).

In caso di necessità i nonni sono obbligati a ...[..]

  • Data:20 Luglio

 

Con la pronuncia in esame la Suprema Corte affronta il tema relativo all'obbligo di mantenimento dei nonni nei confronti dei nipoti in caso di mancato adempimento da parte dei genitori.

Il caso riguardava un nonno, condannato, in primo e in secondo grado, al versamento della somma pari ad € 130,00 mensili a titolo di contributo per il mantenimento del nipote.

Il nonno agiva dinanzi alla Suprema Corte ritenendo le precedenti decisioni illegittime.

Secondo il ricorrente, la madre non aveva dimostrato lo stato di bisogno e l'impossibilità di provvedere da sola ai bisogni del figlio. Inoltre non risultava dimostrata l'impossibilità della stessa di poter incrementare il proprio reddito.

Gli Ermellini rigettavano il ricorso ritenendo infondati i motivi.

Nella motivazione della decisione i Supremi Giudici ribadivano che, ai sensi dell'art 148 c.c., l'obbligo di mantenimento spetta, preliminarmente, ai genitori e, nel caso in cui, uno di essi non può o non vuole adempiere l'obbligo graverà sull'altro per l'intero, con la possibilità di agire in giudizio, nei confronti del genitore inadempiente, ed ottenere un contributo economico proporzionale alle sue possibilità.

Detto ciò discende che l'obbligo di adempimento al mantenimento dei nonni risulta sussidiario rispetto a quello dei genitori.

Nel caso di specie, la sentenza della Corte di Appello veniva confermata in quanto ritenuta conforme alla giurisprudenza considerando la situazione economica della donna non sufficiente a far fronte alle esigenze del minore che, essendo, anche, malato necessitava di terapie riabilitative.

Inoltre, in sede di appello, la madre aveva documentato l'impossibilità di poter riscuotere il mantenimento dal padre, il quale non aveva mai versato alcunché.

Tali accertamenti, inoltre, non possono essere posti in discussione in sede di legittimità, pertanto, valgono come accertati in sede di merito.

                                                                 

Commento dell'Avv. Carlo Cavalletti iscritto Albo Cassazionisti

Via R. Fucini, 49

56125 Pisa

Tel: 050540471

Fax. 050542616

www.studiolegalecavalletti.it

www.news.studiolegalecavalletti.it

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log in

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy & Informativa Privacy.

Cliccando su "OK" acconsenti all’uso dei cookie.